Non sottovalutare la tua voce.

Scritto da il 11 luglio 2018

Io la radio me la ricordo da sempre. C’è sempre stata nella mia vita, da quando ero piccola. A dirla tutta, da quando ancora non ero nemmeno nei pensieri di Papà, che è uno dei fondatori.

Ricordo che quando ero piccola, lui mi diceva sempre che avrei dovuto studiare arti drammatiche o comunque non sottovalutare la mia voce, per un breve periodo ho anche fatto il radio giornale ad RPZ.
In effetti Papà aveva ragione, ma si sa, il modo in cui i genitori ci amano, lo si capisce sempre “strada facendo”.

La prima volta che sono andata in diretta, ho fatto un “punto ora” (in pratica dovevo dì solo l’orario). Il mio cuore era letteralmente fuori dal mio corpo. È stata un’emozione così forte che mi sentivo in un qualche modo anche male.

Ne ho parlato subito con Sandra, se provi un’emozione così forte nel fare una cosa che nella tua vita è più o meno quasi normale, qualcosa vuol significare.

Lei mi ha dato l’unica risposta che volevo sentirmi dire: “Lisa cara, non sottovalutare la tua voce.”

Così ho fatto un corso di dizione, e da lì si è aperta un’altra finestra sul mondo.

Adoro aprire finestre apparentemente diverse tra loro.

Ho scoperto un nuovo cosmo, imparato tantissime cose nuove e ormai la dizione, l’interpretazione, fanno parte del mio quotidiano, e anche mentre scrivo, articolo il mio pensiero interpretandolo, come se potessi leggervelo di persona.

Oggi io registro spot pubblicitari e vado on air due volte a settimana su RPZ con due rubriche dedicate al mondo dei social, una in Via Mastrilli 51 con Sandra e un’altra in The Big Bang Music con Sara e Dario.

Sono due modi di stare al microfono (spot e radio) completamente diversi, sotto tantissimi aspetti, ma sono entrambi capaci di regalarmi fortissime emozioni.

Stasera mentre tornavo a casa, pensavo a quanto è bella, la Radio.

Mi ha donato la possibilità di guardare con occhi diversi, qualcosa che in realtà era già dentro e fuori di me. Immaginate quante altre cose può fare?!

Meglio di uno psicologo. 😛

Vi aspetto on air!
Vi chiederò di iscrivervi in qualche palestra con me o venire ad un Festival con me, potrei anche suggerirvi la location del vostro matrimonio o ricordarvi di vivere la vita con “Zero Pensieri”.
Vi inviterò a scaricare qualche app per controllare i vostri figlioletti sul web e vi parlerò di musicisti che hanno perso la testa sui social.

In ogni caso, per me è importante sapere che ci siete e che ci sarete. 🙂

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico.*Campi obbligatori.


Continua a leggere

Post precedente

La Prima Volta


Thumbnail
[There are no radio stations in the database]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi