Caro ascoltatore ti scrivo…

Scritto da il 1 giugno 2017

È la prima volta che scrivo qui.
Non amo le introduzioni troppo lunghe perché ne perdo il filo, senza considerare che con una domanda potrei confonderti.
Così parto “Alta” ed inizio da un concetto: siamo fatti di azioni quotidiane, alcune meccaniche, altre ragionate e che accadono alla stessa ora.
Ecco, prendi la sveglia, a volte parte tutto da lì, come posporla di 5 minuti, a volte è utile per fare un nuovo incontro, a volte è d’impiccio per arrivare in orario, oppure è sufficiente per prepararsi ad un nuovo giorno.
T’immagino, sai, a pigiare un pulsante, un gesto semplice, per alcuni banale, che per me invece è magico.
“Ho solo acceso la radio”. Elimina il SOLO, te ne prego.
Hai acceso la radio: frequenze, musica e parole. Tra le belle abitudini della tua routine c’è la radio.
Sai cosa accade quando ti sintonizzi?
Mi stai regalando la possibilità di comunicare con te, hai deciso di ascoltarmi. Da speaker ho il dovere di difendere e coccolare un tale privilegio, perché non posso permettere tu vada via.

Nella mia routine, ho alcune indicazioni da rispettare: essere garbata, acidula ma non troppo, ironica e farlo bene intendere, aggiungere un po’ di pepe che non guasta, però adagio Terry, adagio.

E se non avessi voglia quel giorno? Se non avessi voglia di farti compagnia, di tirarti su il morale, accompagnarti in giro, raccontare la tua storia e lasciarmi andare con un tono up in un liberatorio “che cosa meravigliosa la vita!!!”.

In fondo i miei stati d’animo sono come i tuoi, la mia routine inizia esattamente come la tua.
La verità? Io ho sempre voglia di parlarti. Ecco, volevo lo sapessi.

Ti prego non smettere di ascoltare la radio, perché se parlo da sola mi prendono per matta, perché se ci sei tu è ancora più bello e perché il silenzio non è sempre divertente.

Siamo speaker ed anche noi sappiamo ascoltare, perciò a volume non troppo basso… canta che ti passa!

Ti abbraccio.

 

Terry De Felice

Speaker a Radio Punto Zero, conduce il sabato e la domenica insieme a Fabio Freddi, Duplex (quella del piano di sotto), dalle 10 alle 12 su RPZ.


Commenti
  1. Nicoletta   il   5 giugno 2017 alle 13:54

    La radio lascia spazio all’immaginazione e al sogno non è mai routine e puó accompagnarti nei sentieri più impervi…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico.*Campi obbligatori.


Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi